L’organizzazione internazionale per le migrazioni al social in blu e ad altre piattaforme una “assunzione di responsabilità” e di “prendere atto del fatto che le loro piattaforme spesso agiscono a svantaggio dei giovani africani vulnerabili nei Paesi dell’Africa occidentale”
Leggi tutto
da
http://www.repubblica.it/tecnologia/social-network/2017/12/08/news/oim_chiede_a_facebook_di_oscurare_pagine_dei_trafficanti_di_essere_umani-183501714/?ref=search

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *